Contenuto di pagina

11/4/2018

mentor - prepararsi alla partenza

È tempo di mettersi al lavoro! I candidati selezionati per partecipare al progetto MENTOR hanno iniziato la fase di preparazione alla partenza.
Fino al 20 aprile saranno impegnati in sessioni di formazione e condivisione, per essere pronti a intraprendere l’esperienza di lavoro di tre mesi in Italia.

La preparazione si basa su diverse aree tematiche. Iniziamo dalle lingue: i partecipanti seguono un corso di 35 ore in lingua e cultura italiana, con l’obiettivo di prepararsi all’ambiente di lavoro e alla vita quotidiana nel nostro Paese. Sono inoltre previsti test di valutazione individuali del livello di conoscenza di francese e inglese.

Una parte della formazione riguarda lo studio delle aziende dove i partecipanti svolgeranno lo stage. Basandosi sulle informazioni reperite in Rete, i candidati devono presentare (in francese e inglese) l’azienda al resto del gruppo: di cosa si occupa, come è organizzata, quali prodotti offre, a quali mercati/clienti si rivolge, quale sarà la mansione del partecipante all’interno dell’azienda durante il tirocinio.

Comunicare bene è importante: per questo, i candidati seguono sessioni di formazione dedicate con particolare focus sul vlogging (video blogging). Il training prevede una disamina di come si gestisce un vlog, quali sono le tecniche di registrazione base e le modalità di utilizzo dei video sui social media. L’obiettivo è raccogliere testimonianze sull’esperienza in Italia, da condividere con i propri amici e familiari e con gli altri partecipanti al progetto.  

La fase di preparazione comprende inoltre una parte dedicata al ritorno al proprio Paese d’origine una volta concluso il progetto: colloqui individuali per parlare di aspirazioni, risultati attesi, prospettive professionali e personali. Un accompagnamento concreto, con coaching individuale per sviluppare il proprio progetto imprenditoriale o professionale, che MENTOR continuerà ad offrire, anche durante la permanenza in Italia.

Un ultimo step è rappresentato dalla formazione sulla migrazione circolare e i rischi della migrazione irregolare.

Tutto è pronto per incontrare dal vivo i protagonisti del progetto e seguire la loro esperienza in Italia, giorno dopo giorno.